venerdì 19 settembre 2014

La bottega dello storico: l'incoronazione di Carlo Magno





Lo Storico è lo scienziato che si occupa  di scrivere la storia degli avvenimenti che hanno coinvolto l’umanità. Come fa? Come lavora uno storico? Innanzitutto va chiarito che lo storico scrive la sua interpretazione dei fatti basandosi sulle fonti storiche. Il procedimento si articola in cinque fasi:
1. Si ricercano le fonti  2. Si analizzano le fonti e si stabilisce se sono vere o false 3. Si catalogano documenti e reperti, si determina la loro provenienza e se ne propone una datazione. 4. Si confrontano le fonti 5. Si collocano i fatti in ordine cronologico e se ne propone un'interpretazione. raccontano.
Noi non saremo veri storici, ma niente ci impedisce di adottarne i metodi. L'ano scorso avete stusiato un Fatto di quelli che si scrivono con la maiuscola: l'Incoronazione di Carlo Magno ad Imperatore. qualcuno sa raccontare come è andata (difficile, nessuno lo sa veramente cos'è successo quella volta). Volete riprendere il libro dell'anno corso. Troppo comodo e poi tanti di voi l'avranno già venduto...
Possiamo fare un lavoro più interessante e istruttivo come quello che ha raccontato Luciano Canfora, quando fu ospite del nostro Liceo due anni fa: Internet ci consente di leggere le fonti che hanno tramandato il ricordo dell'Incoronazione. Il fatto che siano in Latino... è un motivo in più per studiarcele.
Per lavorare suo documenti abbiamo bisogno di un mazzetto di Schede di catalogazione documenti

25/12/800: L'incoronazione di Carlo Magno




Adesso possiamo guardarci un bel documentario. Ma prima dei divertenti compiti di Latino: La versione Due Corone Per Due Imperatori racconta di un'altra incoronazione. Quella di Luigi/Ludovico I, detto il Pio, unico figlio sopravvissuto a Carlo.


+
+


domenica 14 settembre 2014

Eccellenza, io vi domando...(da La città delle frottole - delle fonti e della storiografia)

la città delle frottole - delle fonti e della storiografia: Eccellenza, io vi domando...:




Oggi leggeremo qualche rubrica del Breviarium Ecclesiae Ravennatis (Codice Bavaro), secoli VII-X. Il cosiddetto Codice Bavaro, ravennate, ma conservato presso la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera, e accessibile ai curiosi di tutto il mondo in versione digitale, è una delle fonti più importanti per lo studio della nostra storia nell'Alto Medioevo....

[per saperne di più]
[stampa la versione cartacea]






lunedì 28 aprile 2014

Chanson de Roland per punti chiave


LE CHANSON DE GESTE
Le Chanson de Geste, furono scritte in lingua d'Oil a partire dall'XI secolo, raccontano imprese militari.
Esistono 3 grandi cicli: di Carlo, di Guglielmo d'Orange, dei vassalli ribelli.

LA CHANSON DE ROLAND
La Chanson de Roland è la più antica e la più famosa dell Chanson de Geste
291 lasse  assonanzate (da 5 a 35 versi)
decasillabo a cesura minore 4/6 o a maiore 6/4


INTRECCIO
I parte dall'incontro di Carlo con i 12 pari a Roncisvalle. E' la parte più famosa

II parte: dall'arrivo dei rinforzi di Marsilio al duello finale Carlo vs. Baligante. E' la parte più "crociata"
La morte di Roland divide l'intreccio in due.

LA STORIA DIETRO LA STORIA

Gli Annales ufficiali (Annales laureshamenses  e mettenses) non dicono nulla di Roncisvalle e sono molto sommari con la spedizione in Spagna. Solo gli Annales Pseudo eginardiani e la Vita Karoli raccontano che i Baschi inflissero gravi perdite a Roncisvalle e che vi morirono Eggiardo il Siniscalco, il conte Anselmo e Rolando conte di Bretagna. Del primo abbiamo la lapide che conferma le parole di Eginardo e ci dà la data precisa dell'agguato 15 agosto 778. Il peggior ferragosto della storia!
Visto che riguardo a Eggiardo gli Annales non mentono, perché non dovrebbero dire la verità su Roland di Bretagna? Tenete presente che 
- entrambe le opere sono precedenti al manoscritto Digby.
- nelle CdG non si citano né Eggiardo né Anselmo.
In compenso a Roncisvalle c'è la roccia su cui fu spezzata Durendal, A Bordeaux c'è l'Olifante, a Blay le tombe dei paladini




QUI EST TUROLDUS?
Dipende dal significato che diamo a Geste_________
e a Declinet (trascrive, amplia poeticamente, termina?)
Il nome è latino, sarà stato un chierico?
Sarà stato il fratello di quel Guglielmo il Conquistatore che combattè ad Hastings e morì nel 1098?
Nel De gestis Regum Anglorum di Guglielmo di Malmensbury, relativamente ad Hastings si racconta:
"fu cantata una canzone di Rolando affinchè le gesta del del famoso eroe accendessero coloro che stavano per combattere". Altre cronache parlano più genericamente di bardi

PERCHE' 3 SECOLI DOPO? Le 4 teorie
Romantica: cantilene popolari germinate spontaneamente da quel 15 agosto 778
Individualista: nata nel XI dall'incontro dei monaci che conservavano la memoria dei fatti e i poeti in pellegrinaggio verso Santiago de Compostela.
Origini classiche (decaduta): L'epica in Latino era ancora praticata. Alla corte di Carlo operava Angilberto, presso il figlio Ludovico Ermoldo Nigello. La CdR no potrebbe essere il volgarizzamento di un perduto originale latino?
Neotradizionalista: Sintesi e scrittura di varie opere di una tradizione Orale. Simile alla teoria Romantica, ma su basi documentali