Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

La Repubblica Partenopea

Aiutaci a commentare i documenti: iscriviti a THINGLINK con il codice SEKGEV, poi inizia a lavorare: Dai un titolo al documento e inizia a "taggarlo": sottolinea i passaggi principali e contestualizzalo nell'età napoleoinica. Non dimenticare di firmare il tuo lavoro.
Trovi in classe il libretto con la descrizione/presentazione del tuo documento tratta da Le fonti della storia/29 La Nuova Italia, 1976





Inizia a lavorare su Thingklink

Il complesso di Didone

Il complesso di Didone. Ma perché le donne toste perdono la testa per gli Enea?06lunedìlug 2009 Pubblicato da  in Badilate di cultura ≈ 21 commenti
Didone, per esempio, bravo chi la capisce. Io non ci sono mai riuscita. Ogni volta che prendo in mano l’Eneide mi piglia uno di quegli intorcoli di stomaco che solo la rabbia genera, quando non la puoi sfogare. Ma come, dico io, benedetta figliola! Hai tutto. Ma tutto tutto, proprio tutto quello che una donna, se ha un briciolo di sale in zucca, può desiderare. Sei bella. Non come una velinetta da strapazzo, di quelle che sono pezzi di carne buttati lì, con le poppe al vento ed una espressione stolida sulla faccia che nessun chirurgo estetico può cancellare. No, bella bella, perché hai una certa età, ma sei ancora giovane e piacente, e si presume con negli occhi quella luce di intelligenza mista a consapevolezza che hanno le donne con una testa sulle spalle e un passato nel cuore. Sei più che bella, insomma, perché non è solo …